Chips di patate blu

Da qualche tempo si trova da certi fruttivendoli ben forniti una particolare varietà di patate: le patate blu. Queste patate sono originarie del Sudamerica, precisamente provengono dalle Ande Peruviane. La patata blu non va confusa con la patata nera o violetta, la cui polpa è gialla. Sono patate che rendono poco e sono molto piccole. In compenso, sono certamente molto originali, diverse e ricchissime di antiossidanti. Il colore viola del tubero è dato dalla presenza degli antociani, che conferiscono il tipico colore blu-violetto a mirtilli, melanzane, uva nera, ecc. È dunque anche una notevole fonte di antiossidanti naturali. Io le ho trovate da una cooperativa agricola e ho provato a farle fritte, a chips, da accompagnare come contorno particolare ad una grigliata estiva. Sono molto adatte anche per la preparazione di puré e gnocchi…che risulteranno di un meraviglioso colore blu-viola!

INGREDIENTI per 4 persone:

15 patate blu

olio di semi

sale

PROCEDIMENTO:

Sbucciate le patate e lasciatele per un quarto d’ora circa in ammollo in acqua per far perdere l’amido. Scolate le patate, asciugatele e affettatele molto sottili. Fate scaldare per bene l’olio in una padella e poi pian piano mettete le patate a friggere, rigirandole più volte. Quando saranno ben dorate, scolatele e poggiatele su un piatto con carta assorbente, salate a piacimento e servite su di un piatto di portata.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...