Muffin ai cachi, vaniglia Bourbon del Madagascar e semi di papavero

Io adoro i cachi. Dolcissimi, zuccherosi, fanno subito autunno. Ne abbiamo un grosso albero su in giardino e ogni anno finiamo sempre per mangiarli solamente alla classica maniera, e cioè a fine pasto, scavandoli col cucchiaino. Ma diciamocela tutta…dopo un po’ che li mangi così, ufff, ti escono dalle orecchie! Perciò ero alla ricerca di qualche dolce da farsi coi cachi. Anni fa ho provato a fare la confettura, con risultati non del tutto soddisfacenti, perchè si sentiva sempre quel retrogusto “allappante” che è tipico di questi frutti anche quando sono sovramaturi. Perciò idea bocciata. E cosa ci faccio? Ho letto di mousse di cachi, sorbetto di cachi, crostata di cachi, coppette di cachi…e poi mi son detta: “Perchè non farci dei muffin?” Magari aggiungendoci la fantastica vaniglia Bourbon che mia sorella mi ha portato a casa quest’estate dal Madagascar..e qualche seme di papavero, così giusto per decorazione.

Ma da dove arrivano i cachi? E’ un albero da frutto originario dell’Asia Orientale, conosciuto in Cina da più di 2000 anni. E’ detto anche Albero delle 7 virtù: vive a lungo; dà una grande ombra; dà agli uccelli la possibilità di nidificare fra i suoi rami; non è attaccabile da parte dei parassiti; le sue foglie giallo-rosse in autunno sono decorative fino ai geli; il legno dà un bel fuoco; e la settima virtù consiste della ricchezza in sostanze concimanti il terreno per la caduta dell’abbondante fogliame.

E’ anche chiamato l’albero della pace: è il simbolo della mutevolezza e del perpetuarsi della vita. Nel devastante bombardamento di Nagasaki del 1945, sopravvissero soltanto alcuni alberi di questo frutto e da qui fu chiamato appunto l’albero della pace.

DSC_0012

Due parole ora sulla vaniglia Bourbon: è la varietà più pregiata di vaniglia, coltivata solamente in Madagascar e nell’isola di Réunion. La vaniglia Bourbon ha un tasso di vanillina compreso tra 1,6 e 2,4% ed è il più alto in natura. A voi l’immaginazione del profumo che il mazzetto di baccelli provenienti direttamente dal Madagascar ha lasciato ancora oggi nella mia cucina….

DSC_0016

DSC_0022

Ma ora passiamo ai fatti. Ecco la ricetta.

INGREDIENTI:

  • 350 gr di farina
  • 200 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 2 cachi maturi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 baccello di vaniglia Bourbon
  • 2 cucchiai di semi di papavero
  • mezzo bicchiere di latte
  • mezzo bicchiere di olio di semi

PROCEDIMENTO:

Tagliare a metà i cachi e svuotarli con un cucchiaino. Amalgamare la polpa in una terrina con l’aiuto di una frusta. Aggiungere le uova, il latte a temperatura ambiente, l’olio di semi e mescolare per bene il tutto.

Setacciare la farina e aggiungerla poco a poco all’impasto liquido, sempre mescolando. Aggiungere poi anche lo zucchero, sempre amalgamando per bene. Infine unire il lievito, i semi di papavero e i semi estratti dal baccello di vaniglia (si incide il baccello per tutta la sua lunghezza e con la punta del coltello si gratta via la polpa interna).

Riempire per 2/3 degli stampini da muffin. Io ho usato quelli in silicone e ne ho riempiti circa una ventina. Volendo potete utilizzare anche quelli in alluminio ma certamente usando quelli in silicone vi verrà più facile poi sformarli. Posizionare i pirottini sulla teglia del forno e cuocere per 30/40 minuti circa a 180° C. Fate sempre la prova dello stuzzicadenti prima di sfornarli.

A ricetta fatta, volendo a mio avviso si potrebbero utilizzare anche 3 cachi, per rendere il loro sapore più riconoscibile.

P.S. Le foto di questo articolo le ho fatte io..sto imparando no??

DSC_0005 (2)DSC_0009

Annunci

3 pensieri su “Muffin ai cachi, vaniglia Bourbon del Madagascar e semi di papavero

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...