La cuccìa di Santa Lucia

DSC_0039

Come anticipato questa mattina sulla mia pagina facebook, eccomi a raccontarvi la tradizione della cuccìa.

Oggi 13 dicembre è Santa Lucia, e in Sicilia, in particolare nella zona di Palermo, Siracusa e Trapani, si usa festeggiare questo giorno. La cuccìa è una sorta di zuppa a base di frumento e ceci, che viene cucinata tradizionalmente in occasione di questa festività. La mia nonna materna è siciliana, quindi anche per noi mangiare questo piatto tipico è ormai diventata una consuetudine.

Un po’ di storia: la tradizione vuole che il 13 dicembre del 1646 al porto di Siracusa approdò una nave carica di grano, che pose fine ad una pesante carestia. Per poterlo consumare immediatamente, il grano non venne macinato come al solito, ma bollito e mangiato. Santa Lucia, patrona della città, venne ritenuta l’artefice del miracolo e da qui il 13 dicembre, data storica della sua morte a Siracusa, i siciliani usano appunto mangiare la cuccìa in questa giornata.

Curiosando in rete ho scoperto che esiste anche una versione dolce della cuccìa, che io non conoscevo! Chiederò maggiori informazioni alla mia nonna, visto che non me ne ha mai parlato. So che la ricetta e le modalità di gustarla variano di zona in zona in Sicilia, perciò è probabile che a Caltanissetta (paese originario dei miei nonni) si usi cucinarla così. Proverò a fare anche la ricetta dolce, in quanto è molto golosa e ricorda molto il ripieno dei cannoli: prevede infatti l’utilizzo di grano, ricotta, zucchero, gocce di cioccolato fondente e scorzette di arancia candite…quasi quasi voto per questa variante 🙂

INGREDIENTI (per 2 persone):

  • 200 gr di grano (frumento)
  • 100 gr di ceci
  • acqua q.b.
  • 2 foglie di alloro
  • olio e.v.o.
  • sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Lasciate a bagno in acqua fredda il grano e i ceci per circa 12 ore.

Trascorso questo tempo, risciacquateli con cura e cuoceteli in acqua con le foglie di alloro, a fuoco lento, fino a quando i chicchi si saranno aperti, Ci vorranno circa 2 ore e l’acqua di cottura dovrà risultare biancastra.

Servite la zuppa ben calda, condita con un filo di olio extra vergine di oliva e una grattata di pepe, se lo gradite.

Annunci

2 pensieri su “La cuccìa di Santa Lucia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...