Marmellata amara di arance novellino e scorzette

DSC_0052 DSC_0055

Sempre nell’ottica dei miei regali natalizi gastronomici, insieme ai biscotti speziati svedesi, quest’anno ho pensato di produrre confetture e marmellate. Per l’esattezza, marmellata di arance e scorzette e confettura di mele renette, pinoli, uvetta e rum, una sorta di confettura “strudel”.

Per entrambe le preparazioni, ho usato il bimby, visto che dovevo produrne un po’. Non ho aggiunto pectina, quindi le marmellate sono 100% naturali e sono state conservate in vasetti sterilizzati. Con un kg di arance ho ottenuto circa 5/6 vasetti da 0.15.

Prima di tutto: la sterilizzazione dei vasetti.

Mettete i vasetti aperti in una pentola capiente e copriteli d’acqua fredda. Posizionate uno strofinaccio tra i vasetti stessi, per far si che non sbattano l’uno contro l’altro durante la bollitura. Accendete il fuoco e calcolate una mezz’ora da quando l’acqua inizia a bollire. 10 minuti prima dello scadere del tempo, mettete in pentola anche le capsule. Trascorsa la mezz’ora, togliere vasetti e capsule dall’acqua bollente con l’aiuto di una pinza e far asciugare il tutto su un canovaccio pulito. Quando i vasetti saranno ben asciutti saranno pronti per essere riempiti.

Veniamo ora alla preparazione della marmellata. N.b. Vi ricordo che il termine marmellata viene utilizzato solamente per le composte realizzate con agrumi, mentre per tutte le altre si utilizza la parola “confettura”.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di arance novellino al naturale (hanno la buccia molto spessa e perciò sono ideali se volete aggiungere anche le scorzette alla vostra marmellata). Il peso si riferisce alla frutta pulita e pelata a vivo.
  • 2 limoni
  • 2 carote
  • 600 gr di zucchero (io volevo che fosse abbastanza amara)

PROCEDIMENTO:

Pelare a vivo le arance e i limoni e tagliarli a pezzettoni, tenendo da parte 60 gr di scorza mista, facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca della buccia che risulterebbe troppo amara. Potete fare quest’operazione anche con un pelapatate.

Tritare la scorza e le carote: 5 sec. vel. 7.

Aggiungere la frutta a pezzettoni, frullare: 30 sec. vel 5.

Unire lo zucchero, cuocere: 40/50 min. 100°C vel. 2

Versare nei vasetti di vetro sterilizzati, chiudere ermeticamente e capovolgere subito a testa in giù fino a completo raffreddamento.

Se non avete il bimby o se volete produrre questa marmellata in pentola, grattugiate le carote e tagliate le scorzette di limone e di arancia a listarelle sottili. Mettere la pentola sul fuoco e aggiungere la frutta a pezzettoni, lo zucchero e le carote e le scorzette tagliuzzate. Cuocete a fiamma dolce fino a che il composto risulterà abbastanza solido. Se desiderate avete una marmellata più fine, potete frullare il tutto con il frullatore a immersione. Invasate a caldo e capovolgete i vasetti fino a completo raffreddamento.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...