Il dessert della Quaresima #1

Vi chiederete come mai ho voluto dare questo titolo alla mia ricetta. Beh, un paio di settimane fa ho deciso che per il periodo della Quaresima avrei fatto un fioretto, come quando andavo a scuola e la maestra ci chiedeva di rinunciare a qualcosa, o di fare una particolare promessa, o di essere particolarmente ubbidiente a mamma e papà, fino alla Pasqua. Scrivevamo il nostro fioretto su un foglietto di carta e lo mettevamo in una scatola. E quello rimaneva segreto. Solo noi sapevamo cosa c’era scritto ed eravamo impegnatissimi per rispettarlo. Bene: io ho deciso che rinuncio ai dolci fino a Pasqua. Ce la farò? Chi lo sa…golosa come sono. Sì perchè tra una fetta di pizza e una fetta di torta al 100% mi mangio la torta. Quindi potete capire che fatica sto facendo!! Sono ammessi solamente dolcetti a colazione, ma del genere biscotti secchi o integrali o di cereali e la marmellata sulle fette biscottate nel weekend. Che faticaccia!!!

Quindi questa ricetta nasce proprio da questa promessa. Venerdì scorso ho invitato i miei genitori a cena e per forza dovevo inventarmi un dessert per concludere la serata. Mi sono ingegnata e devo dire che il risultato è stato molto soddisfacente!

Perciò, care amiche, che abbiate fatto il fioretto della Quaresima o che semplicemente siate a perenne dieta come tutte noi donne, o che vogliate un dessert leggero ma gustoso…provatelo. E mi direte.

IMG-20140315-WA0003

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 500 gr di fragole
  • 2 vasetti di yogurt ai frutti di bosco
  • 6 mezze pesche sciroppate del Lago di Monate (VA) “Perzic de Munà”
  • 1 foglio di gelatina
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa togliete le pesche dal loro sciroppo e frullatele con il frullatore a immersione. Due parole su queste pesche: come leggete negli ingredienti ho scelto le Pesche di Monate. Me le ha fatte conoscere la mia amica Alessandra, che abita proprio vicino alla zona di produzione di quelle che secondo me sono le pesche sciroppate più buone che io abbia mai mangiato. Croccanti, dolci ma non troppo, profumatissime. Le producono proprio nella zona tra Travedona Monate, Comabbio, Osmate e Cadrezzate, tutti comuni in provincia di Varese. Esistono ovviamente diversi produttori e potete andarle ad acquistare direttamente da loro. Esistono nella versione gialla o bianca, buone entrambe allo stesso modo. Le vendono solitamente nella latta di alluminio, ma potete trovarle anche in vaso di vetro. Alcuni produttori fanno anche le pere, le albicocche e le prugne sotto sciroppo. Le albicocche con una pallina di gelato sono eccezionali!!Torniamo alla nostra ricetta.

Dopo aver frullato le pesche, mettetele in un pentolino e fatele scaldare sul fuoco. Nel frattempo mettete in ammollo il foglio di gelatina in un pochino di acqua calda. Strizzatela ed aggiungetela alle pesche frullate, togliete dal fuoco e mescolate bene finché la gelatina si sarà sciolta. Fate intiepidire.

Lavate e pulite le fragole, tenetene da parte 4 per la decorazione e tagliate a pezzettoni le altre. Frullatele con il frullatore a immersione e aggiungete lo zucchero di canna.

Prendete 4 coppe Martini: fate uno strato di base con le pesche frullate, lasciate raffreddare bene, anche in frigorifero se volete, cosicché la gelatina si rapprenda. Trascorsa un’oretta aggiungete uno strato di yogurt, versandolo molto delicatamente sopra le pesche, di modo che i due composti non si mescolino tra loro. Se avete dello yogurt greco va ancora meglio, è più denso dello yogurt tradizionale e farete meno fatica. Finite con uno strato di fragole frullate. Decorate con le fragole intere, facendo un’incisione sulla punta delle stesse e infilandole nel bordo del bicchiere. Servite ben fresco.

Annunci

8 pensieri su “Il dessert della Quaresima #1

  1. Davvero una bella idea, complimenti ^_^ e mi piace anche il bicchiere da cocktail che hai scelto, molto elegante…Quanto al fioretto, beh…oggi ho mangiato una bella fetta di pane e nutella. In primavera per me è molto dura seguire la dieta, non capisco perché il mio appetito risulti triplicato

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...